Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 13:30

Conoscere, collaborare e realizzare nelle città dei dati [ pl.01 ]

Presentazione dei risultati di ICity Rate 2016

È DISPONIBILE IL VIDEO DELL'EVENTO INAUGURALE

A che punto sono le smart city italiane? Disporre di un quadro di conoscenza e informazioni sul processo di costruzione delle città intelligenti è condizione necessaria per guidare le decisioni di chi governa ed amministra le città. 

Per rispondere a tale esigenza FPA realizza, annualmente a partire dal 2012, ICity Rate, il Rapporto che stila la classifica annuale delle Smart City italiane e fotografa lo stato dell’arte nel percorso verso città più intelligenti, più vicine ai bisogni dei cittadini, più inclusive, più vivibili.

L’evento sarà l’occasione per un confronto con Governo, Amministrazioni locali e aziende più innovative per rilanciare una visione strategica ed un piano di interventi e investimenti dedicati alle Smart City.

IMPORTANTE: per accedere all'area congressuale ICity Lab, ospitata all'interno di SAIE, oltre l'iscrizione ai singoli eventi, è necessario richiedere il biglietto di ingresso SAIE a questo  link. 


In collaborazione con

Programma dei lavori

Coordina e Introduce

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (20 e 38 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 28^ edizione nel 2017. Nella mia ormai ultraventennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 17 Governi (dal penultimo Governo Andreotti al primo Governo Renzi) e con 15 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

I SESSIONE

Presentazione del Rapporto ICity Rate 2016

Dominici
Gianni Dominici "I City Rate 2016" - I City lab
Gianni Dominici Direttore Generale - FPA Biografia Vedi atti

Laureato in Sociologia, nel 1985 è socio fondatore dello Studio Gris, nato su iniziativa di un gruppo di professionisti impegnati a valutare le implicazioni di natura sociale ed economica delle attività di governo, di progettazione e di valutazione degli interventi nelle aree urbane e rurali. Nel 1991 riceve l’incarico, da parte della Fondazione CENSIS, di coordinare le attività dell’Associazione RUR nata su iniziativa della Fondazione con la finalità di elaborare e sostenere proposte innovative per le trasformazioni delle città e del territorio. Dal 1993 ha introdotto all’interno dell’associazione un nuovo campo sistematico di analisi ed intervento relativo allo sviluppo delle tecnologie telematiche nello sviluppo territoriale. Tra il 1997 e il 1998 ha lavorato alla Commissione Europea (DGXXIV) come esperto nel campo delle implicazioni sociali dello sviluppo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Dal primo gennaio 1999 a settembre 2007 è responsabile del settore Processi Innovativi della Fondazione Censis. In questo ruolo ha diretto numerose ricerche nel campo nella Società dell’Informazione e gestito progetti di telematica applicata. Dal primo gennaio 2001 al maggio 2006 ha assunto anche l’incarico di amministratore delegato di Atenea, una società di formazione in rete sui temi dell’innovazione e della tecnologia. Nel settembre 2007 è diventato vicedirettore generale di FORUM PA. Da gennaio 2010 ne è Direttore Generale.

Chiudi

II SESSIONE

Informazioni, dati e conoscenza per il governo delle città

Di Cesare
Ettore Di Cesare Cofondatore e Direttore dei progetti - Associazione Openpolis Biografia

Laureato in matematica, è socio fondatore di Openpolis, di cui è il responsabile dei progetti. Nell’associazione ha unito la passione per l’innovazione tecnologica e l’impegno civico. Di Cesare si occupa di nuove tecnologie dagli inizi degli anni novanta.Da sempre interessato a un uso consapevole e sociale delle tecnologie, ha partecipato allo start-up di aziende, lavorato per grandi gruppi editoriali e svolto attività di formazione presso l’Università Roma 2 Tor Vergata.

Chiudi

Testa
Paolo Testa Capo ufficio studi - ANCI Biografia

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

III SESSIONE

Prospettive e rilancio per una strategia italiana sulle Smart Cities

Merola
Virginio Merola Sindaco di - Bologna Biografia

E’ sindaco di Bologna dal 16 maggio 2011. Laureato in Filosofia presso l’Università di Bologna, dopo il servizio militare, ha iniziato a lavorare presso la Società Autostrade al casello di San Lazzaro. L’ingresso nel mondo del lavoro divenne in breve tempo impegno sindacale nella categoria dei trasporti della Cgil, prima come delegato e poi come responsabile del settore autostrade e della formazione sindacale per l’intera categoria dei trasporti. Nel 1989 ha accettato la proposta dell’allora assessore al Bilancio del Comune di Bologna, Walter Vitali, di divenire segretario regionale della Lega delle Autonomie locali, l’associazione alla quale aderiscono i Comuni, le Province e le Regioni.  Dal 1990 al 1995 si è occupato del lavoro associativo a sostegno degli enti locali, approfondendo la conoscenza dei loro problemi, dei riferimenti legislativi e dei bisogni di innovazione nei sistemi gestionali pubblici. Il suo impegno nell’amministrazione pubblica inizia nel 1995 con l’elezione a Presidente del Quartiere Savena, incarico che svolge per due mandati. Nel giugno 2004, è eletto in Consiglio Comunale e assume l’incarico di Assessore all’Urbanistica, alla Pianificazione Territoriale e alla Casa. In questa veste, propone e ottiene l’approvazione del nuovo Piano Strutturale Comunale (PSC). In cinque anni di mandato, cura un programma urbano complesso, dedicato alla riqualificazione della città. A seguito del rinnovo degli organi amministrativi della Provincia di Bologna da luglio 2009 fino a febbraio 2011 ha ricoperto l’incarico di presidente del Consiglio provinciale, dal quale si è dimesso in occasione della candidatura a sindaco di Bologna.

Chiudi

Cocco
Roberta Cocco "Aperta|Interconnessa|Solidale Le Persone al centro della trasformazione digitale" - I City Lab
Roberta Cocco Assessora alla Trasformazione digitale e Servizi civici - Comune di Milano Biografia Vedi atti

Sposata con tre figli, laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università Statale di Milano, ha completato la sua formazione con un Master in Marketing, Comunicazione e Relazioni Pubbliche presso ISFOR e seguendo numerosi corsi e aggiornamenti nell’ambito del Marketing e della Comunicazione d’Impresa, in Italia e negli Stati Uniti.

Una lunga carriera in Microsoft in vari ruoli fino a essere Direttore Marketing Centrale. Dal 2014 è Direttore Piani di Sviluppo Nazionale per Western Europe, promuovendo progetti di innovazione  per lo sviluppo e la messa in atto dell’Agenda Digitale con i Governi e le Istituzioni nelle 12 Nazioni dell’area, dal Portogallo alla Finlandia.

Dal 2004, con futuro@lfemminile, si occupa di progetti per colmare il divario di genere attraverso l’ICT in stretta collaborazione con organizzazioni internazionali Pubbliche e Private tra cui United Nation Women, UNESCO, ITU, UNRIC. Ha  dato vita nel 2013 a un progetto dedicato alla formazione tecnico-scientifica delle ragazze, Nuvola Rosa, che a sua volta ha ispirato nel 2016 #MakeWhatsNext, iniziativa adottata da 27 nazioni europee, raggiungendo oltre 10.000 ragazze.

Dal febbraio 2006 è Professore Incaricato del corso di “Brand Management e Comunicazione” presso la Laurea Specialistica in Marketing della Università LIUC di Castellanza (VA).

Nel 2010 è stata insignita dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Nel 2016 entra a far parte della Giunta Sala in qualità di Assessora alla Trasformazione digitale e Servizi civici. 

 

Chiudi

Atti di questo intervento

pl_01_cocco.pdf

Chiudi

Mancuso
Fulvio Mancuso Vice Sindaco - Comune di Siena Biografia

Laureato con lode in Giurisprudenza all'Università di Siena nel 1990, avvocato giuslavorista e civilista, professore associato di Storia del diritto commerciale – Diritto comune presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena, già membro del C.d.a. di MPS Leasing & Factoring S.p.a.

Chiudi

Marzano
Flavia Marzano Assessora Roma Semplice - Roma Capitale Biografia

(Savona 1954), diplomata a Roma, laureata a Pisa in Scienze dell'Informazione. Da più di 25 anni opera per l'innovazione della Pubblica Amministrazione. Docente in Tecnologie per la pubblica amministrazione presso università di Bologna, Torino, Roma Sapienza e Link Campus University dove ha ideato e dirige il Master Smart Public Administration.

L’attività degli ultimi dieci anni si è svolta principalmente nei seguenti ambiti: Open Government, Smart City, Agenda Digitale, Trasparenza, Partecipazione, Open Source, Open data, Cittadinanza attiva, Divario digitale e di genere. Social network manager, esperta di comunità virtuali, fondatrice e Presidente (dimissionaria a seguito dell’incarico di assessora) di Stati Generali dell'Innovazione, ideatrice e animatrice della rete WISTER (Women for Intelligent and Smart Territories).

Si occuperà di rendere più semplice, inclusiva e innovativa la nostra città favorendo la partecipazione e la cittadinanza attiva.

Chiudi

Moretti
Marco Moretti "Il futuro delle città digitali" - I City Lab
Marco Moretti Group CIO di A2A e Presidente di A2A Smart City Biografia Vedi atti
Marco Moretti, nasce nel 1969 ed inizia la sua carriera dopo l’università nel 1994 in una delle Top5 della consulenza, Arthur Andersen Consulting (oggi Accenture): oltre 20 esperienze nell’industry energia, sia nella Business Process Reingineering che nella System Integration, gestendo diversi progetti presso i più grandi operatori nazionali ed internazionali, nelle diverse aree della catena del valore energy:
- Vendita ed Energy Trading di elettricità e gas: contact centers, reti vendita, sistemi di fatturazione ed incassi credito, unbundling, risk management
- Power generation: real time operations ed manutenzione centrali elettriche
- Distribuzione: manutenzione ed asset management rete gas, elettricità, acqua e teleriscaldamento
 
All’inizio del 2007 diventa responsabile IT di Energie Investimenti (JV tra GazDeFrance e CAMFIN) gestendo lo startup di Italcogim Energie, che diventa il terzo operatore gas con 5 miliardi di metri cubi di gas venduto a 1,000 clienti business e oltre 1 milione di clienti mass market.
Nel 2009 viene promosso CIO in GDF SUEZ Energia Italia, che consolida le attività italiane del gruppo, nella produzione elettrica (6 GW di capacità installata, 20 TWh prodotti in 7 impianti) nelle vendite (1,400,000 di clienti gas ed energia elettrica) e nella distribuzione (14,000 km di rete gas in 470 concessioni), stoccaggio gas e GNL.
 
Nel 2015 diventa Group CIO di A2A, la multiutility che nel 2013 ha registrato un fatturato di 5,6 miliardi di euro, quotata alla Borsa Italiana, secondo operatore elettrico italiano con oltre 10 GW installati, protagonista nel settore ambientale con 2,5 milioni di tonnellate di rifiuti trattati, dei quali oltre la metà per produrre energia elettrica, tra i principali operatori in Italia nel teleriscaldamento con 2.382 GWht venduti ai clienti finali, e nel gas con oltre 2 miliardi di metri cubi distribuiti.
 

Chiudi

Atti di questo intervento

pl_01_moretti.pdf

Chiudi

Pisano
Paola Pisano Assessore Smart City e Innovazione - Città di Torino Biografia

Laureata in Economia e Commercio, phd in innovazione e master in finanzia, è docente di Gestione dell’Innovazione presso l’Università degli Studi di Torino. Dal 2014 dirige il Centro di Innovazione Tecnologica Multidisciplinare ICxT dell’Università di Torino. Numerosi anche i suoi incarichi all’estero: dal 2012 è visiting lecturer presso la Glasgow Caledonia University di Londra e dal 2011 presso la Westminster University. È responsabile di progetti nazionali e internazionali. Da giugno 2016 ricopre l’incarico di Assessore ai Servizi Demografici e Statistici, Toponomastica, Sistemi Informativi, Smart City e Innovazione.

Chiudi

Ricci
Matteo Ricci Sindaco di Pesaro e Vice Presidente ANCI Biografia

Laureato in Scienze Politiche, dal 2014 è sindaco di Pesaro, dove è stato eletto al primo turno con oltre il 60 per cento di preferenze. Attualmente è anche vicepresidente dell’Associazione nazionale dei Comuni Italiani con delega alle riforme e vicepresidente nazionale del Partito Democratico. E' membro della segreteria nazionale Pd come responsabile Enti Locali. E’ stato presidente della Provincia di Pesaro e Urbino dal 2009 al 2014. Ha pubblicato il libro ‘L’Italia alla ricerca della felicità’.

Chiudi

Trabucchi
Sara Trabucchi Head of Enterprise Solutions - Vodafone Biografia
Responsabile Enterprise Solutions di Vodafone Italia, unita’ organizzativa che si occupa di progettare e realizzare le soluzioni per le Aziende e le Pubbliche Amministrazioni.
 
In Vodafone dal 2006, prima come responsabile del  lancio dei servizi di convergenza fisso mobile, successivamente  come reponsabile del Portafoglio Prodotti per le Aziende negli ambiti Connettivita’ e Sicurezza,  Unified Communications e Collaboration, Cloud and IoT.
Laureata in Ingegneria delle Telecomunicazioni al Politecnico di Milano nel 1998, si e’ specializzata in Networking IP attraverso il Master Information & Communication Technology presso il centro di ricerca CEFRIEL. 
Prima di approdare in Vodafone ha lavorato in Infostrada come Product Manager dei Servizi Internet ed in Fastweb come responsabile dello Sviluppo Prodotti per i segmenti SoHo (Small Office - Home Office) e Piccole Medie Imprese. 
43 anni, sposata con due figli. Nel tempo libero appassionata di running e triathlon. 

Chiudi

Troia
Valeria Troia Assessore all'Innovazione e Smart City - Città di Siracusa Biografia

Valeria Troia . classe 1981, Assessore del Comune di Siracusa all’Innovazione e modernizzazione, Pubblica istruzione e politiche educative, Infanzia, Pari opportunità, Politiche giovanili e Beni comuni.

Laureata in Pedagogia con un Master in Progettazione Europea, consulente in Europrogettazione per Enti Locali ed Enti privati, giovane imprenditrice nel settore delle Energie rinnovabili, Coordinatrice del forum provinciale del PD sui Beni Comuni, selezionata da Anci per la quarta edizione di FORSAM Corso per giovani amministratori locali. Entra in giunta nel 2014, come Assessore tecnico, nello specifico per seguire tutta la parte progettazione e attrazione fondi comunitari sull’area Smart City, durante il mandato riesce in quest’area a sviluppare i seguenti progetti:

  • AGIRE P.O.R. 2007-2013 Gemellaggio per scambio di buone pratiche sulla mobilità sostenibile - Perugia-Siracusa “Verso la Smart City”;
  • Programma Europeo URBACT – PILOT – Transfer Network Progetto GeniUS. Il metodo GeniUS è costituito da attività che si svolgono online, e da attività offline. Nella sua parte online, è una piattaforma aperta a tutti, attraverso la quale la comunità è chiamata a condividere idee su come affrontare le sfide che la città ed i suoi abitanti si pongono, incoraggiando e sviluppando modalità nuove e creative. GeniUS è un forum online in cui tutti possono avere una voce ed essere attivamente coinvolti nelle soluzioni a sfide specifiche della città, per migliorare la vita di tutti;
  •  “Smart Cities Living Lab” – Premio CNR-ANCI, che ha permesso alla città di dotarsi di soluzioni Smart nel territorio comunale. Il progetto ha visto l’installazione di diversi dispositivi con l’intento di digitalizzare il suolo cittadino attraverso servizi di Digital Advertising a cittadini e turisti e di fornire connettività tramite hot-spot wi-fi e sistemi ultraband 4G LTE di Telecom Italia. Inoltre la piattaforma Smart consentirà di telecontrollare e telegestire, tramite applicativi Web-based, parte dell’impianto di illuminazione pubblica, ottenendo cospicui risparmi sia energetici che manutentivi. Il progetto è finalista al Premio “Smart Communities” allo SMAU 2014.
  • P.O.I. Energia progetto “Siracusa SmaRt” di efficentamento energetico che ha permesso la fornitura e l’installazione di lampade led (sia semaforiche che nell’illuminaziomne pubblica di Ortigia) e la creazione di un parcheggio con pensiline fotovoltaiche, presso il Tribunale di Siracusa.
  • “Siracusa Smart Lab” Governare attraverso i dati “Creazione di un centro di eccellenza per la Smarter City” . Un incubatore di 18 giovani innovatori, selezionati mediante bando pubblico, da affiancare alla PA, uno spazio dedicato alla ricerca/gestione/progettazione di innovazione tecnologica e di politiche di innovazione urbana.
  •  PRISMA progetto finanziato dal MIUR, per la realizzazione di una piattaforma abilitante grazie al progetto  capace di far dialogare in open data i sistemi smart city e aprirli alla partecipazione del territorio.

Chiudi

Conclusioni

Torna alla home